VST.0010.1700 VST.0010.1700
search

Peschiole in Agrodolce • Vaso HORECA

Peso netto: 1,7 Kg
Peso sgocciolato: 1 Kg
Ultimi articoli in magazzino


Italia

Campania
Descrizione

Le Peschiole in Agrodolce sono una delizia unica che sorprende il palato con il loro sapore raffinato e inconfondibile. Questi frutti di dimensioni ridotte e sferiche, con una superficie delicata al tatto, si distinguono per il loro nucleo solido ma privo di nocciolo. Sebbene ricordino le olive, le peschiole si differenziano per la loro dolcezza e per la texture particolare. Ideali per accompagnare aperitivi e antipasti, aggiungono un tocco di eleganza e originalità. Perfette per chi cerca un'esperienza gastronomica fuori dal comune, le Peschiole in Agrodolce sono un'esplosione di sapori che non può mancare nella vostra dispensa. Il formato da 1,7 kg è ideale per bar e ristoranti o per chi non vuole restarne mai senza.

COD: VST.0010.1700
EAN: 8056539460039
Valori nutrizionali
Valori medi per 100 gr
Energia
20 kcal - 84 kJ
Grassi
0,1 g
di cui saturi
0,1 g
Carboidrati
3,0 g
di cui zuccheri
2,4 g
Proteine
0,45 g
Fibre
3,12 g
Sale
0,90 g
Ingredienti

Piccole Pesche, Aceto di Vino, Acqua, Zucchero , Sale

Consigli e curiosità del tomolo

Un Processo di Lavorazione Unico: La preparazione delle peschiole in agrodolce avviene utilizzando aceto di vino ricavato dall'uva Asprinia dell'Agro-Aversano. Questo conferisce loro un sapore deciso e una consistenza croccante. Grazie a questo metodo di conservazione naturale, senza agenti chimici, le peschiole sono ideali per accompagnare aperitivi, antipasti e piatti gourmet, aggiungendo un tocco di eleganza e originalità​

Potrebbe interessarti

La Storia delle Peschiole

Le peschiole nascono negli anni 90 e in modo casuale, trasformate poi dall'oculata finezza contadina del papà Salvatore. Dopo aver piantato pesche della qualità nettarina si accorge che il prodotto non era commerciabile, sarebbe giunto a maturazione, ma non avrebbe superato gli standard di qualità che contraddistinguono la loro azienda. Da qui l intuizione, siccome nulla deve andare sprecato, durante il primo diradamento dei frutti, raccoglie e lavora le piccole pesche ancora acerbe, ottenendo due risultati non sovraccaricare troppo la pianta per far crescere rigogliosi i frutti rimanenti e dar vita alle peschiole in agrodolce .Le peschiole somigliano a olive, ne hanno la forma, il colore e la dimensione, ma in realtà sono frutticini di pesco raccolti ancora verdi, quando misurano uno o due centimetri e il nòcciolo non è ancora indurito.

Come avviene la preparazione delle peschiole in agrodolce?

Dopo averle lavate accuratamente, queste vanno cotte in acqua e aceto aromatizzato, un aceto particolarmente pregiato ricavato dall'uva Asprinia dell'Agro-Aversano, e poi conservate in barattoli di vetro. La conservazione avviene al naturale, senza conservanti, agenti esterni o elementi chimici. Esteticamente somigliano a delle olive per forma, colore e dimensione, infatti, misurano tra i 2 e i 3 cm.

Come abbinare le peschiole in agrodolce

Le peschiole possono essere servite e degustate in molti modi: aperitivi, cocktail, insalate di mare e di terra, con baccalà e anche con piatti raffinati, grazie al loro sapore particolare riescono ad essere un accompagnamento versatile per tutte le occasioni. 

  • Possono essere un tocco di classe in un tagliere con salumi, prosciutti e formaggi;
  • Grazie al loro processo di preparazione e conservazione con quel tipo di aceto, il loro sapore diventa più intenso se accompagnate da un vino bianco;
  • Per una cena gourmet le peschiole si sposano benissimo con acciughe e caviale.

Il loro sapore è deciso, caratteristico e la loro consistenza è croccante e compatta. Questa è una ricetta che solo recentemente ha acquistato notorietà nella ristorazione e nell’ambito gastronomico, la sua commercializzazione è cominciata nel 1989 grazie all’azienda Verticelli.