VST.0221.0580 VST.0221.0580
search

Giardiniera sott'olio

Azienda Agricola Verticelli
9,30 €
Tasse incluse

Peso netto: 580 g
Peso sgocciolato: 380 g


Italia

Campania
Descrizione

Ricca e insolita giardiniera sott'olio composta da cavolfiori, carote, papaccelle, peschiole, cipolle di Alife, mele, sedano e finocchi, raccolti e trasformati direttamente in azienda a km 0.

COD: VST.0221.0580
EAN: 8056536060546
Valori nutrizionali
Valori medi per 100 gr
Energia
112 kcal - 461 kJ
Proteine
1,96 g
Grassi
10,20 g
di cui saturi
2,8 g
di cui saturi
0,1 g
Carboidrati
1,97 g
Fibre
2,1 g
Sale
2,25 g
Ingredienti

Cavolfiori, carote, papaccelle, peschiole, cipolla di Alife, mele, sedano, finocchi, olio EVO, 

Consigli e curiosità del tomolo

Diffusa da Nord a Sud, un must in mezzo ai piatti di affettati nel modenese o nel piacentino, o con i lessi in Piemonte fino giù in Calabria,

Ottimo espediente per conservare le verdure estive fino ai mesi invernali, quasi a voler fermare il tempo, finiva che ci ritrovavi dentro un po’ di tutto, a seconda di quello che cresceva nell’orto, che fosse carota, cipolla, sedano o cavolfiori.

Poi è sparita, sostituita sugli scaffali dei supermercati da versioni industriali senza personalità, dove il bisogno romantico di fermare il tempo non è assolutamente percepito, ricercando prodotti a tutte le ore e in ogni stagione.

Fortunatamente, il nuovo trend tanto di moda oltreoceano è il ritorno della giardiniera, sull’onda dell’handmade e dei quick pickles, sono verdure croccanti sott'olio pronte da gustare direttamente dal vasetto come snack o per arricchire panini e insalate, niente di più e niente di meno della nostra giardiniera.

Giardiniera sott'olio: buona come quella fatta in casa

La Giardiniera sott'olio è un ricco barattolo di verdure croccanti sott'olio, una ricetta tipica della tradizione italiana e simbolo della conserva per eccellenza.
Racchiude tutti quei valori che la rende giardiniera fatta in casa sott'olio uguale a quella di un tempo.

È un metodo tradizionale italiano di conservare le verdure estive fino ai mesi invernali, per poterne gustare i sapori in qualsiasi momento dell'anno. Può essere composta da tutte le tipologie di verdura: carote, cavolfiore, sedano, cipolle, ma anche funghi, piselli, dipende solo dai gusti di chi la prepara. 

I migliori abbinamenti per la giardiniera sott'olio

Spesso la giardiniera sott'olio viene consumata come antipasto, inserita all'interno di un tagliere di salumi e accompagnata da una buona bottiglia di vino. Molti invece amano mangiare queste croccanti verdure direttamente dal vasetto, come spuntino salutare durante la giornata. 

La giardiniera viene spesso abbinata come contorno a secondi di carne, ma ancora meglio con alcuni tipi di pesce come ad esempio il baccalà, il merluzzo cotto a vapore o un buon trancio di pesce spada. 

I migliori abbinamenti che ti proponiamo per l'antipasto:

  • Tagliere con salumi e giardiniera insieme ad un calice di vino rosso - scopri la nostra miglior selezione di vini
  • Insalata di mare e giardiniera
  • Bruschette con giardiniera

tagliere di salumi con giardiniera sott'olio

La ricetta della giardiniera sott'olio

La ricetta della giardiniera sott'olio prevede l'utilizzo di verdure che vengono pulite per bene e poi tagliate a pezzi e precotte in acqua bollente per pochi minuti con sale, aceto e qualche aroma, in modo da rimanere croccanti ed essere così conservate in barattoli di vetro.

I barattoli devono essere chiusi ermeticamente e conservati in un luogo fresco e asciutto, lontani da fonti di calore e luce diretta del sole. Solitamente la preparazione avviene in estate con la verdura di stagione, e può essere conservata fino a un anno.

La giardiniera sott'olio dell'Azienda Agricola Verticelli è buona come quelle fatte in casa. È composta da cavolfiori, carote, papaccelle, peschiole, cipolle di Alife, mele, sedano e finocchi, tutte verdure raccolte e trasformate a km0, conservate in olio extravergine di oliva.

Potrebbe interessarti

i nostri produttori

gli eroi di questa storia!

I prodotti Il Tomolo derivano solo da comunità piccole, radicate nel territorio, quelle storie belle che ti viene voglia di raccontare...
i nostri produttori
i nostri produttori
i nostri produttori