SFA.0001.0400 SFA.0001.0400
search

'Nduja di Spilinga in Budello "Cresponetto"

Peso netto: 400 g


Italia

Calabria
Descrizione

La 'Nduja e un salume tipico di di Spilinga, è prodotta carne di maiale e peperoncino piccante calabrese. Gli ingredienti sono sapientemente macinati e mescolati in maniera artigianale, insaccata in budello naturale detto "crespone", affumicata con legno non resinoso ne aromatico, si preferisce la quercia o l'ulivo o l'acacia.

La stagionatura avviene in un luogo fresco e asciutto per un periodo che varia da un minimo 45 giorni a 3 mesi.

Il caratteristico colore rosso vivo è dato dal peperoncino, la concia prevede poco sale e tanto peperoncino (300 g per ogni chilo di carne). Assolutamente privo di conservanti e coloranti, la cospicua presenza del peperoncino calabrese dalle note proprietà antisettiche e antiossidanti ne garantisce la conservabilità.

Dal gusto piacevolmente piccante. Viene fornita confezionata sotto vuoto nel classico budello naturale.

COD: SFA.0001.0400
EAN: 8052570771042
Valori nutrizionali
Valori medi per 100 gr
Energia
465 kcal - 1897 kJ
Proteine
20,3 g
Grassi
35 g
di cui saturi
12 g
Carboidrati
14,8 g
di cui zuccheri
0,2 g
Fibre
14,6 g
Sale
1,2 g
Ingredienti

Grasso e carne suina allevati e in Italia, Peperoncino (30%), Sale

Consigli e curiosità del tomolo

Non tutti sanno che il nome 'NDUIA deriva dal Francese "andouille" che è una antica salsiccia piccante, a base di trippa e interiora di suino che, pare, Gioacchino Murat, durante il suo regno a Napoli (1806-1815) abbia distribuito gratuitamente ai giovani del ceto popolare, i famosi "lazzaroni di napoli" per ingraziarseli e ottenere i loro favori.

Oggi gli ingredienti si sono stati ingentiliti e affinati, sono stati sostituiti con semplici tagli di maiale, come il guanciale, la pancetta, il lardello.

La nduja è molto apprezzata negli Stati Uniti in particolar modo nella Louisiana e a New Orleans.  

Spilinga la città dell'Nduja

Oggi l'nduja viene prodotta in tutto il territorio della provincia di Vibo Valentia, ma è Spiliga, un paese alle pendici del monte Poro con meno di 1400 abitanti che a buon titolo può rivendicarne la paternità, grazie alla sua posizione geografica.
Il microclima freddo ma non secco di Spilinga è perfetto per la stagionatura degli insaccati, gode infatti della sua vicinanza al vulcano Stromboli.

Gli amanti delle sagre, del folklore e delle feste popolari, possono degustare e apprezzare la nduja a Sipliga l'8 agosto in occasione della "Sagra dell'Nduja"; questa sagra risale dal 1975, ed è stata la prima manifestazione gastronomica, folkloristica e culturale della Calabria.

Potrebbe interessarti

i nostri produttori

gli eroi di questa storia!

I prodotti Il Tomolo derivano solo da comunità piccole, radicate nel territorio, quelle storie belle che ti viene voglia di raccontare...
i nostri produttori
i nostri produttori
i nostri produttori